Home >>> fight1-news >>> “WARRIOR’ S LAND” LASCIA IL SEGNO COME SEMPRE

“WARRIOR’ S LAND” LASCIA IL SEGNO COME SEMPRE

da Samurai Fight Mag di aprile 2017

di Gianmario Girasole

Gli eventi di valore non hanno bisogno di rinnovarsi e cambiare pelle poiché già da quando nascono hanno nel loro DNA i crismi del successo assicurato.

E’ il caso di “Warrior’ s Land”, galà che ormai da 4 anni Giuliano Cerasoli e Gianni Pintus organizzano a Vezzano Ligure in provincia di La Spezia, che anche in questa edizione mantiene vivo il grande interesse del pubblico proponendo incontri di ottimo livello tecnico e agonistico e rivelandosi come uno degli eventi di punta del Nord Italia.

Ormai poi è diventato anche un appuntamento con i genitori del povero Davide Virdis, ragazzo scomparso prematuramente alcuni anni fa e al quale è intitolato il galà, che salgono sul ring e suscitano sempre grande commozione nel ricordo del loro figlio, che qui era amato e benvoluto da tutti.

Comunque dopo un pomeriggio dedicato ai dilettanti del light e del contatto pieno, scatta l’ ora X con i match PRO tanto attesi dal pubblico.

TARIK TOTSS VS PETRU DINCA, UN’ AUTENTICA BATTAGLIA!

Di fronte due atleti di grandissimo livello e carica agonistica (nella foto); di Tarik Totss conosciamo ormai tutto o quasi, le sue qualità l’ hanno portato in cima ai ranking delle Selezioni e sembra ormai a un passo dallo spiccare il grande volo a livello internazionale.

Petru Dinca invece è un ragazzo di soli 18 anni di cui si dice un gran bene, e la combinazione dei talenti di questi due fighter dà origine a un match di grandissimo livello, addirittura nei primi due round gli scambi a viso aperto sono impressionanti e fanno preludere a una conclusione prima del limite.

Invece questi due splendidi atleti arrivano fino in fondo, e la vittoria va a Tarik, ma nella mente di tutti coloro che hanno assistito al match c’ è senz’ altro la voglia di rivederli all’ opera, magari sulla distanza dei cinque round e con un titolo di prestigio in palio.

DESIRELLI E ZAOUI ONORANO AL MEGLIO LA MUAY THAI

Anche questo era un match molto atteso, vista la caratura delle due scuole (Seconds Out e Sempre Avanti Bologna) da cui provenivano gli atleti, e il risultato ha senz’ altro rispecchiato le premesse, offrendo un ottimo confronto con sfoggio di tecniche thai che hanno entusiasmato il pubblico e portato i due contendenti ad esprimersi al meglio.

Alla fine l’ arbitro ha alzato il braccio a Desirelli, ma gli applausi scroscianti se li sono senz’ altro meritati entrambi.

HASSAN ARQUIQUIL E UN K.O DA BRIVIDI

Era il main event della serata, essendo un match valevole per le Selezioni Oktagon nella categoria dei -60 kg, e ha regalato grandi emozioni e suspence.

Si tratta dell’ incontro che vedeva di fronte Hassan Arquiquil seguito dal Maestro Alessandro De Blasi e Cristian Blauvelt, che poteva contare all’ angolo sulle indicazioni del Coach e Maestro Stefano Giannessi.

Il match è parso equilibrato all’ inizio, ma a un certo punto Blauvelt è stato sorpreso da una combinazione del suo avversario ed è stato contato dall’ arbitro; riprese le ostilità, dopo pochi secondi una ginocchiata assassina di Arquiquil ha mandato definitivamente al tappeto Blauvelt, regalando la vittoria all’ atleta dello Swat Fight Team.

ANCHE GLI ALTRI MATCH CONVINCONO IL PUBBLICO

Anche gli altri incontri del galà hanno riservato sorprese e momenti di grande pathos al pubblico; Lorenzo Spagnoli ha battuto ai punti con un’ ottima prova Mattia Alberti, mentre sempre ai punti Zaccaria Zourky ha avuto la meglio in maniera convincente del suo avversario Marcello Bernardini.

Molto bello anche il match che ha visto Simone Giannattasio imporsi su Stefano Marchi, mentre un ottimo Francesco Cosmi batte per k.o Marco Peruzzi.

Vittoria ai punti con conteggio dei cartellini per Melissa Landini opposta a Marjorie Bausone, sfortunata nel dover abbandonare il match a causa di una ferita, e l’ auspicio di tutti è ovviamente che possa tornare a breve a calcare i ring e ad ottenere belle vittorie.

CERASOLI E PINTUS IN CORO : “FELICI, MA CHE FATICA!”

E’ con espressione estremamente soddisfatta che incrociamo alla fine i due promoter Giuliano Cerasoli e Gianni Pintus, stravolti dalla fatica ma consci di aver allestito per l’ ennesima volta un prodotto di qualità.

“E’ stata una faticaccia, queste ultime notti ho dormito pochissimo, ma poi la soddisfazione di vedere la contentezza nei volti del pubblico ti ripaga di ogni sacrificio, e fra qualche giorno, smaltite le fatiche, si tornerà a pensare già al prossimo appuntamento”.

Gli fa eco Gianni Pintus, che punta l’ accento sulla qualità dei match e degli atleti messi sul ring in questa fortunata edizione di Warrior’s Land. “Nonostante la fatica nel reperire risorse adeguate, siamo comunque riusciti a mettere insieme un matchmaking di ottimo livello, con atleti che hanno dato tutto sul ring e la risposta migliore sono state le ovazioni del pubblico durante il galà”.

C’era forse da avere qualche dubbio in proposito?

TUTTI I RISULTATI

1             A.M.A. Corsi       Lorenzo Spagnoli             Prestige Fight FCR classe B           Mattia Alberti    teste di marmo            -67         vince Spagnoli ai punti

2             Pro fight1 Lucca               Marcello Bernardini        Prestige Fight FCR            Zakkaria Zourky team Olimpia di Albenga          -70         vince Zourky ai punti

3             teste di marmo  Marchi Stefano  Prestige Fight FCR            Giannattasio Simone       l’Elite Boxing team     -67         vince Giannattasio ai punti

4             Swat Fight Team              Melissa Landini  Prestige Fight FCR            Majorie Bausone               Greca Team        -54         vince Landini ai punti

5             Swat Fight Team              Hassan Arquiquil              selezione oktagon           Cristian Blauvelt               kurosaki dojo Pisa            -60         vince Arquiquil K.O

6             Pro fight1 Lucca               Cosmi Francesco              Prestige Fight FCR            Marco Peruzzi               Spartan Dojo      -80         vince Cosmi K.O

7             Sempre avanti Bologna  Younes Zaoui     Prestige Fight Muay Thai              Alex Desirelli               Seconds Out Parma         -60         vince Desirelli ai punti

8             Swat Fight Team              Tarik Totss          Prestige Fight FCR            Petru Dinca         GMG Arena                              -60         vince Totss ai punti

 

Leggi dalla fonte (WWW.FIGHT1.IT)