Home >>> eventi Kombat Team

eventi Kombat Team

Un atleta del Kombat Team Alassio ai vertici della kickboxing mondiale

Da Alassio alle vette della kickboxing internazionale. Dragos Zubco, kickboxer di origine moldava della scuderia del Kombat Team Alassio, allenato da Alessandro De Blasi, è riuscito a conquistare Glory, federazione asiatica responsabile di alcuni degli eventi più importanti a livello mondiale e punto di riferimento per tutti gli atleti della disciplina.

Nel solo 2017 il programma di Glory prevede 18 manifestazioni nei cinque continenti e circa 100 produzioni televisive internazionali.

Zubco, classe 1991, 188 centimetri di altezza per 95 chilogrammi di peso, già campione di Thaiboxemania, farà il suo esordio in occasione di Glory 45 in programma ad Amsterdam il prossimo 30 settembre, nella Sporthallen Zuid, dove affronterà l’olandese Michael Duut per i pesi medimomassimi e, in caso di successo, il vincente tra Imad Hadar e Manny Mancha.

“Congratulazioni e in bocca al lupo a Dragos e a tutta la Kombat Team Alassio – commenta Simone Rossi, assessore allo sport del Comune di Alassio -. Sapere che un atleta di una palestra del nostro territorio raggiunga i vertici della kickboxing, nell’anno in cui Alassio è Città Europea dello Sport, è per noi motivo di orgoglio e grande soddisfazione”.

Dal TG3 Liguria:

Spanu è campione di Spartacus a Nizza

Trasferta positiva per il Kombat Team Alassio quella di venerdì 25 agosto all’evento tenutosi a Nizza presso il Theatre de la Verdure denominato Le Spartacus.
In una location davvero di rilievo in una arena all’aperto gremita di spettatori, il portacolori del team alassino Giovanni Spanu, residente a Savona, ha affrontato nelle regole del K1 il campione del mondo di Muay Thai Redine Hamza. In palio c’era la prestigiosa cintura del torneo Spartacus.
L’atleta francese aggredisce subito Spanu che prontamente reagisce mettendo al tappeto l’avversario ma stranamente l’arbitro fa recuparare il transalpino senza contarlo. Nella seconda ripresa con un precisa combinazione di braccia Spanu mette nuovamente al tappeto l’avversario e questa volta c’è il conteggio. Si arriva alla terza ripresa con il francese vistosamente in calo ma con grande stupore i giudici emettono un verdetto di parità assegnando la cintura ad entrambi i contendenti…
Nonostante una gestione del tutto discutibile da parte dei giudici a dir poco di parte, il coach di Spanu Alessandro De Blasi, si ritiene soddisfatto della prestazione del proprio atleta anche in vista dell’importante impegno che aspetta Spanu il 14 ottobre a Monza dove combatterà nel prestigioso galà denomitato Petrosyanmania e nel quale combatterà anche un altro alfiere del Kombat Team, l’alassino Stefano Fanelli.

 

Titolo europeo nel K1 per Dragos Zubco del Kombat Alassio

Titolo europeo di K1 professionisti Wkn per Dragos Zubco del Kombat Team Alassio, in gara a Trets in Francia. Nel combattimento dell’arte marziale con pugni, calci e ginocchiate, Zubco ha battuto il francese Fabien Fouquet (Abc Greasque), nella categoria 96,6 kg. «E’ stato un incontro praticamente a senso unico, nel quale Zubco ha aggredito l’avversario fin dal primo round. – afferma Alessandro De Blasi, tecnico del Kombat Team – L’incontro è terminato alla seconda ripresa per intervento medico sul francese, dichiarando il ko tecnico». Zubco, che si è trasferito ad Albenga da Ceriale dove viveva, vanta un nutrito palmares. «Oltre a questo europeo Wkn, Dragos nel 2017 ha conquistato anche il titolo internazionale di K1 Wkn a Thai Boxe Mania, in gennaio a Torino. – conclude De Blasi – E si è di recente laureato campione italiano classe A di K1, a Rimini nelle gare della federazione Fight 1. Risultati importanti visto che è professionista da poco più di un anno». Ora Zubco ha un nuovo obiettivo: «Punto al mondiale K1 Wkn, – dice – il mio allenatore dovrebbe farmi disputare l’incontro a ottobre. In settembre sarò invece in Olanda al famoso GLORY il più importante torneo internazionale».

DA LA STAMPA:

Ottimi risultati per gli atleti del Kombat Team Alassio ai Campionati Italiani

Ottimi risultati per gli atleti del Kombat Team Alassio ai Campionati Italiani di K1 della federazione Fight1 a Rimini tenutisi lo scorso giugno alla Fiera dello Sport Rimini Wellness.
Stefano Fanelli approda alla finale dei -80kg perdendo di misura ai punti contro Massimiliano Santoro della Skyward di Napoli e guadagnandosi la medaglia d’argento che gli vale anche il secondo posto nel ranking per Oktagon 2018.
Medaglia d’oro invece sia per Dragos Zubco che batte in finale Romualdo Gabriele Letizia (Oltrecorpo Muay Thai Lecce) balzando in testa alla classifica per Oktagon nella categoria -95kg sia per Hassan Arquiquil che ha la meglio nella classe di peso -63kg su Diego Manuello della Dojo Miura di Torino dopo un match dal tasso tecnico e spettacolare altissimo.
Grande soddisfazione del maestro Alessandro De Blasi per le prestazioni dei propri atleti ed anche in vista dei prossimi impegni internazionali di Hassan Arquiuil a Mentone il prossimo 24 giugno e di Dragos Zubco a Trets il 1 luglio per la disputa del titolo europeo professionisti della sigla WKN. Tutti e tre i match delle finali nazionali verranno prossimamente trasmessi su Rai Sport.

 

 

 

Sfide internazionali per Hassan Arquiquil e Luca “Macete” Emanuele

Due importanti sfide internazionali attendono Hassan Arquiqui e Luca “Macete” Emanuele in terra francese.

Il 24 giugno a Mentone parteciperanno entrambi al galà Boxing Menton Star II organizzato in una location davvero mozzafiato da Team MB 375 “Event”.

Hassan Arquiquil, reduce da una grandissima prestazione ad Alassio Fight Night contro il campione Tarik Totss, e vincitore agli scorsi Campionati Italiani classe A a Rimini, affronterà il campione francese in carica Luc Genieys del team TFR Christophe Genieys.

Hassan Arquiquil in azione su Tarik Totss

Una sfida di livello altissimo per Hassan che dopo aver impressionato gli addetti ai lavori italiani con prestazioni sorprendenti e ko devastanti come quello a Warrior’s Land a La Spezia, si affaccia nell’arena internazionale contro il numero 1 nei 60kg in Francia.

LUCA EMANUELE

Grande rientro invece per il Campione Italiano Pro Fight1 -80kg in carica Luca “Macete” Emanuele che dopo un lungo stop per problemi fisici, tornerà finalmente sul ring contro il parigino  Diaguely Camara del Clichy-sous-Bois Boxing Club, atleta con all’attivo 17 combattimenti e solamente 2 sconfitte.

Un ritorno che fa ben sperare di rivedere presto Luca a sfidare anche i top fighters italiani, “Macete” sta tornando…

Entrambe gli incontri si svolgeranno secondo il regolamento k1 per info e biglietti:
https://www.weezevent.com/boxing-menton-star-ii

Dragos Zubco alla conquista del Titolo Europeo WKN

Dopo il successo ottenuto a Thaiboxemania, si presenta un’altra importante occasione per il portacolori del Kombat Team Alassio Dragos Zubco.

Il primo luglio a Trets (Francia), in occasione del grande gala internazionale denominato Phénix Muaythai 9 ed organizzato dal promoter Anthony Perrin, Dragos si contenderà la Cintura di Campione Europeo Professionisti di K1 per la sigla internazionale WKN. Suo temibile avversario sarà Fabien Fouquet, plurititolato atleta francese.

Un’impresa sicuramente non facile per Dragos ma l’atleta di origini moldave ci ha già abituato a grandi exploit e sicuramente non si farà trovare impreparato per l’occasione.

In caso di successo si parla già di altre grandi opportunità per Zubco che con la recente trasferta presso il team di Robin Van Roosmalen in Olanda, ha attratto su di sè l’interesse di molti addetti ai lavori internazionali.

DRAGOS ZUBCO

Ecco un interessante articolo in lingua francese che descrive il grande evento:
https://lesinfosdufight-lidf.com/2017/04/29/phenix-9-le-programme/

 

 

Vittorio Iermano sul ring di THAI FIGHT

18157414_10211677000496542_6105522184493439393_n

Un rientro alla grande per il “Guerriero Partenopeo” Vittorio Iermano del Kombat Team Alassio.

Il 27 di maggio al Palaruffini di Torino in occasione del mega evento internazionale THAI FIGHT: The King of Muay Thai, Vittorio Iermano farà il suo ritorno sul ring dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dal quadrato per alcuni mesi.

Ultima sua apparizione è stata sul ring di Thaiboxemania, sempre a Torino, nel gennaio scorso, in quell’occasione ha affrontato Michele Mastromatteo della Thaiboxe Torino, un match molto combattuto e intenso che tuttavia ha lasciato l’amaro in bocca ai numerosi tifosi di Iermano presenti: i giudici infatti hanno emesso un verdetto molto discutibile a sfavore dell’atleta ligure.

Quella di THAI FIGHT sarà l’occasione per Vittorio rientrare alla grande in vista di obiettivi importanti, Iermano è Campione Italiano Pro Fight1 in carica con due difese positive della cintura, è saldamente primo nel ranking di OKTAGON e tutti non possono non ricordare il suo successo per KO in occasione dell’ultimo evento GLORY tenutosi in Italia dove battè il portacolori del Team Hemmers, Samir Boukhidous (https://www.glorykickboxing.com/en/fighters/view/2819).

Avversario di Iermano sarà Lorenzo Domenichini, giovane portacolori della Seconds Out di Parma, reduce da una serie di successi ed atleta emergente nel panorama nazionale.

I due si sfideranno nelle regole della Thaiboxe Fight Code Rules.

Dopo aver girato gli stadi più importanti al mondo, per la prima volta il #ThaiFight : King Of Muay Thai arriva in Italia: i re indiscussi della thai boxe, i migliori fighters al mondo, il “dream team” dei combattimenti, saliranno sul ring del PalaRuffini per uno spettacolo mai visto prima!

I biglietti per questo grande evento portato in Italia dal promoter Carlo Barbuto sono disponibili presso la palestra del Kombat Team Alassio o acquistabili online al link: https://goo.gl/YNJvOq

Giovanni Spanu alla Notte dei Campioni per riprendersi il Titolo Italiano

 

Giovanni Spanu del Kombat Team Alassio affronterà a Seregno il prossimo 13 maggio alla Notte dei Campioni, uno dei più importanti galà nel panorama nazionale, l’atleta del team Petrosyan Mattia Solarino.

GIU_8399

I due si contenderanno in uno dei due match clou della serata, il Titolo Italiano Professionisti categoria -73kg.

Spanu, già detentore del titolo avendo battuto Marco Ronchetti nell’ottobre scorso, non ha potuto difendere la cintura nell’evento Petrosyanmania 3 a causa di uno stop medico, lasciando così vacante il titolo poi disputatosi tra lo stesso Ronchetti ed il portacolori del Team Petrosyan Mattia Solarino e vinto da quest’ultimo.

Sarà un match sicuramente spettacolare tra due dei più promettenti giovani atleti italiani della categoria e darà lustro all’evento che magistralmente il promoter Luca Leva ha portato con successo alla quindicesima edizione.

Appuntamento quindi a Seregno il 13 maggio e che vinca il migliore…

 

 

ANCHE IL SECOLO XIX ESALTA LE QUALITA’ DI GIOVANNI SPANU

 

di Gianmario Girasole

Bell’ articolo oggi in edicola sul quotidiano “Il Secolo XIX”, che parla diffusamente dello splendido galà “Alassio Fight Night” organizzato sabato scorso nella cittadina ligure da Alessandro De Blasi e Luca Cuccu, che ha visto il pubblico esaltarsi per un matchmaking di grande qualità che ha portato ad Oktagon Chiara Vincis, Tarik Totss e Veronica Parisi.

Ma il Secolo XIX punta giustamente il tiro sul bellissimo slam dei 70 kg che ha visto le ottime prestazioni di Claudio Ivaldi, Zakaria Zourki e Serenile Tarditi, ma soprattutto la grande performance di Giovanni Spanu, vincitore con assoluto merito del torneo a 4.

Spanu, allenato da Alessandro De Blasi, è un atleta che negli ultimi 2 anni si sta prepotentemente mettendo all’ attenzione degliSpanu appassionati e degli addetti ai lavori con prestazioni cariche di sostanza ma soprattutto con una tecnica sopraffina e una grinta che ha pochi eguali.

Già dai primi match sostenuti si intravvedevano in lui i segni del predestinato ad una luminosa carriera, e nonostante lo stop di Thaiboxemania contro un grande Paolo Fiorio, ha dimostrato proprio sabato sera come ormai quell’ esperienza negativa sia alle sue spalle offrendo due prove veramente convincenti, dando sempre l’ idea di avere il match in mano e mostrando una sicurezza nei suoi mezzi che solo chi ha veramente qualcosa in più possiede.

Questo ragazzo ovviamente crescerà ancora, e l’ umiltà e la determinazione che ne contraddistinguono il carattere lo dicono a chiare lettere , ma già da adesso Giovanni Spanu  appare pronto per cimentarsi in nuove ed affascinanti prove, e certamente nel futuro ne sentiremo parlare in termini lusinghieri.

Leggi dalla fonte (WWW.FIGHT1.IT)

Intervista su MMA ARENA

Immagine

Ecco il testo dell’intervista pubblicata sul Blog di Sport da Combattimento MMA ARENA, a seguire il link al sito:

Parlare con Ale è sempre un piacere,  è di una cortesia e di una disponibilità rare,  oltretutto è head coach di uno dei top team italiani di kickboxing, ad ascoltarlo c’è sempre da imparare qualcosa.

Vagando nel web abbiamo colto la notizia che lui e alcuni fighters  sono volati in Olanda per stare qualche giorno a contatto con le rinomate scuole che si trovano là, in  particolare sono stati ospiti di Robin Van Roosmalen, una leggenda degli sport da ring.

Al ritorno lo abbiamo contattato per farci raccontare qualcosa sull’esperienza vissuta e già che eravamo in ballo,  provare a estorcergli qualche informazione sui progetti futuri dei suoi atleti

17903993_1863863267272602_7634976334829204636_n

MMA ARENA Allora Ale,  la settimana scorsa invece che la macchina per andare a Torino, avete preso l’aereo e siete andati in Olanda

De Blasi: Si, per una serie di circostanze siamo rimasti fuori da Oktagon e devo dire che mi dispiace,  comunque non ci siamo persi d’animo, si era aperta questa possibilità e l’abbiamo colta

MMA ARENA: Intanto, come è venuta questa possibilità?  Non tutti vanno nella palestra di Van Roosmalen

De Blasi: Lo conosco da circa 4 anni, mi sembra che fosse dopo Glory- New York, già all’epoca ci furono i primi contatti.  Recentemente è venuto in Italia per uno stage e l’occasione si è formalizzata, anche grazie al contributo di Adriano Longo.

MMA ARENA: Con chi sei andato?

De Blasi: Con Zubco, Spanu e Fanelli

MMA ARENA: Vittorio Iermano no?

De Blasi: Vittorio non ha potuto per i postumi dell’infortunio alla mano

16830770_1822914024700860_3137272084725304090_n.jpg

MMA ARENA: Come sta adesso?

De Blasi: Meglio, ha provato a colpire qualche giorno fa e non ha più dolore, si riparte!

MMA ARENA: Torniamo all’Olanda, come è andata? Quali differenze hai notato con le nostre palestre?

De Blasi:  E’ andata bene,  tanti fighters di alto livello e un livello altissimo di intensità negli allenamenti.  I miei sono stati messi alla prova, ma ne sono usciti bene.

MMA ARENA: Cosa hanno detto dei tuoi ragazzi? Come li hanno trovati?

De Blasi: Si sono complimentati,  in particolare il padre di Roosmalen è rimasto ben impressionato. Il “premio” è stato che ci hanno portato alla palestra di Rico Verhoeven, a Utrecht.

MMA ARENA: Wow,  non è un posto per tutti

De Blasi: Si,  era una sessione di sparring privata,  abbiamo incontrato fighters che militano nelle promotion più prestigiose.  E’ stato un pomeriggio intenso per i ragazzi, ma molto soddisfacente

MMA ARENA: Parliamo un po dei vostri programmi,  hai vari atleti pro,  in generale quali strade percorrerete quest’anno? I road to Oktagon?

De Blasi: Si ma non solo,  ho 15 atleti pro e devo farli combattere,  ci sono vie privilegiate ma di fatto siamo aperti a ogni possibile proposta

17862860_1863020110690251_6260043657320711189_n.jpg

MMA ARENA: Scendiamo nel dettaglio,  Dragos Zubco?  Che farà?

De Blasi: E’ un buon esempio,  in Italia non ci sono sbocchi per uno della sua categoria di peso (95kg),  cerchiamo di portarlo all’estero.  In Francia ci sono molti gala interessanti, il sogno, non lo nascondo, è portarlo in Glory.

MMA ARENA: C’è speranza concreta?

De Blasi: Si, oltretutto ha molto colpito il padre di Van Roosmalen che si è preso la cosa a cuore e mi ha detto che proverà a inserirlo.  Comunque ti do un anticipazione, sia Dragos che Vittorio Iermano rientreranno a Torino in occasione di Thai Fight, Kings of Muay Thai. Dragos il primo luglio avrà anche il titolo Europeo WKN in Francia, nella card combatterà pure Spanu contro un atleta francese molto forte

MMA ARENA: Ah bene, ma non temi che il frequentare varie promotions possa portarti problemi? Alcune non gradiscono che gli atleti escano dal loro circuito

De Blasi:  Io sono disponibile con tutti e mi sembra di averlo dimostrato, detto ciò il mio primo dovere è verso i miei ragazzi. Devo portarli avanti , o mi danno le occasioni per farlo o me le vado a cercare dove posso

MMA ARENA: Ma Iermano non è in Glory? Ha pure vinto…

De Blasi: Ha combattuto in Glory, ha vinto.  Cosa deve fare di più?  Aspettiamo.

MMA ARENA: Altro nome che mi viene in mente e che hai già toccato, Giovanni Spanu

De Blasi: Giovanni lo rivedrete a “La notte dei campioni”.  Non ci è andato giù il modo in cui gli è stata levata la cintura di campione italiano e vedremo di riprendercela

17798959_1857348584590737_7583319115221309754_n.jpg

MMA ARENA: Una domanda su Totss che ha impressionato a Oktagon te la devo fare,  so che lo allena Cuccu ma è comunque della vs famiglia,  dove può arrivare?

De Blasi:  Si, bravissimo ragazzo e ottimo atleta, si allena a Genova.  Contro Arquiquil hanno fatto un gran match nelle selezioni,  credo che ci sarà una rivincita e sarà spettacolare

MMA ARENA:  A livello di eventi?  Avete organizzato da poco Alassio Fight Night, a quando il prossimo appuntamento?

De Blasi: Si continua di certo partendo da quest’estate:  replicheremo l’evento di Genova che lo scorso anno ebbe un buon successo, più avanti Alassio

MMA ARENA: Grazie di tutto Ale , ci vediamo presto

 

Insomma nel team ligure si continua a marciare a pieno ritmo e anche il 2017 si annuncia anno molto impegnato e che potrebbe essere determinante per vari atleti. Zubco è in cerca di consacrazione, Iermano di ripartire dopo l’infortunio, Spanu vuol trovare una dimensione anche internazionale….e tanti altri fighters come Fanelli, Gagliolo e altri sono in rampa di lancio. Possiamo solo far loro un grande in bocca al lupo,  vi aspettiamo sul ring ragazzi!!!

 

LINK A MMA ARENA:
https://mmaarenablog.wordpress.com/2017/04/14/4-chiacchiere-con-ale-de-blasi/